Personal brand costruire un brand personale o aziendale

Tutto ciò che cè da sapere su cosa è il personal brand (o marchio)

Cos’è il personal brand (o marchio)? Proprio come la tua identità personale ti rende unica, il tuo personal brand, o marchio è la salsa speciale della tua attività che ti distingue da tutti gli altri. E il design del tuo marchio, dunque, che cos’è? È pertanto ciò che dà forma alla tua azienda.

Ma cos’è esattamente il personal brand o marchio? E inoltre, che cosa ha a che fare con il design? E come si modella un forte personal brand che porta la tua azienda al livello successivo?

Qual è l’identità del brand (o marchio)? 

Dal momento che il miglior punto di partenza è sempre all’inizio, diamo il calcio d’inizio affrontando la domanda: cos’è esattamente il personal brand (o marchio)?

I termini “brand”, “branding” e “brand identity” sono talvolta considerati intercambiabili, ma non è così.

  • Il marchio è innanzitutto la percezione dell’azienda negli occhi del mondo.
  • Il branding coinvolge, invece, la pratica di marketing di plasmare attivamente un marchio distintivo.
  • L’identità di marca è, infine, la raccolta di tutti gli elementi del marchio che l’azienda crea per ritrarre la giusta immagine di sé al consumatore.

Personal brand: scaviamo un po ‘più a fondo.

Poniamo il caso, ad esempio, che sei uno studente della scuola media. Come un pre-adolescente imbarazzante, vuoi essere percepito come figo e invitato a sederti al miglior tavolo della mensa. Ma non puoi costringere le altre persone ad avere quell’immagine di te. Per sviluppare questo marchio, quindi, devi fare del lavoro.

Quindi assicurati di guardare i giusti canali YouTube in modo da conoscere sempre l’ultimo meme. Inizia anche a lavorare sul tuo tiro libero. Queste azioni, infatti, sono il lavoro che stai facendo per sviluppare l’immagine desiderata; sono, dunque, il tuo personal brand (o marchio).

Infine, è necessario “recitare” una parte. Risparmia i tuoi soldi, quindi, per comprare le nuove scarpe Adidas che tutti amano. E fatti, inoltre, un nuovo taglio di capelli. E infine, unisciti alla squadra di basket.

Quegli elementi tangibili – le scarpe, il taglio di capelli, l’appartenenza al team – rappresentano, quindi, il tuo personal brand, o marchio.

Il tuo personal brand, o marchio è ciò che ti rende immediatamente riconoscibile ai tuoi clienti. Il tuo pubblico assocerà il tuo brand al tuo prodotto o servizio e quell’identità è ciò che crea la connessione tra te e i tuoi clienti, aumenta la fedeltà dei clienti e determina come i tuoi clienti percepiranno il tuo marchio.

Come sviluppare un forte personal brand o marchio

Sviluppare un forte personal brand
Sviluppare un forte personal brand per essere ricordato da tutto il tuo pubblico

Sai chi sei

Prima di sapere quali elementi tangibili vuoi creare per il tuo personal brand, devi sapere chi sei come marchio.

Chi sei come personal brand, o come marchio è composto da alcuni elementi chiave:

La tua missione (qual è il tuo “perché?”)

E ancora, tuoi valori (quali convinzioni guidano la tua azienda?)

E inoltre il tuo personal brand (se il tuo marchio fosse una persona, che tipo di personalità avrebbero?)

Il tuo posizionamento unico (come ti differenzia dalla concorrenza?)

La tua voce di marca (se il tuo marchio fosse una persona, come potrebbe comunicare?)

Questi elementi sono ciò che definiscono il tuo marchio e, prima di iniziare a costruire il tuo personal brand, è importante averne una chiara comprensione.

Se, però, hai problemi a capire chi sei esattamente, non preoccuparti. A volte, tutto ciò di cui hai bisogno è un semplice brainstorming per aiutarti a ottenere chiarezza su chi sei come marchio.

Personal brand: chiedilo a te stesso:

  • Perché abbiamo iniziato questa attività?
  • Quali sono le credenze e i valori che per noi sono importanti come azienda?
  • Cosa facciamo meglio di chiunque altro e perchè?
  • Cos’è inoltre, che ci rende speciali?
  • Se potessimo descrivere il nostro marchio in tre parole, poi, quali sarebbero?
  • Quali sono, infine, le tre parole che vorremmo che i nostri clienti usassero per descriverci?

Una volta che hai capito chi sei come un marchio, è il momento di costruire il tuo personal brand che porterà il tuo marchio alla vita e mostrare chi sei alle persone che contano di più: i tuoi clienti.

Design: il fondamento del tuo personal brand

Design fondamento del tuo personal brand
Design fondamento del tuo personal brand. Costruire un logo distintivo per la tua clientela

Proprio come la tua Adidas ha costruito il brand del tuo personaggio da star-atleta di scuola media, il tuo design è ciò che costruirà l’identità del marchio della tua azienda.

Le tue risorse di progettazione sono gli elementi tangibili che determineranno come viene percepito il tuo marchio. Cose come il tuo logo, la tua confezione, il tuo web design, la tua grafica sui social media, i tuoi biglietti da visita e le divise indossate dai tuoi dipendenti.

In altre parole, inchiodare il tuo design = inchiodare la tua identità di marca = costruire un business di successo che sia una rappresentazione accurata di chi sei come un marchio.

Quindi, come annoti esattamente il tuo design e costruisci un’identità di marca che porterà il tuo business al livello successivo?

Personal brand: sviluppare il design del tuo marchio

Prima di iniziare a creare le risorse di progettazione, è necessario iniziare da zero e racchiudere le basi della struttura di progettazione: gli elementi costitutivi dell’identità del marchio.

I blocchi predefiniti da determinare prima di creare le risorse di progettazione includono:

Tipografia

La tipografia si riferisce al tipo di carattere che hai scelto per i tuoi materiali di branding. Esistono, quindi, quattro tipi principali di tipografia:

I font Serif (come Times New Roman o Garamond) hanno l’aspetto di un’ancora (o di alcune persone, piccoli piedi) all’estremità di ogni lettera. Questa tipografia classica è fantastica se vuoi che il tuo marchio appaia affidabile, tradizionale e solo un po ‘old school.

Se “serif” è il piede, “sans serif” è senza piede. I caratteri sans serif (come Helvetica o Franklin Gothic) sono lettere che hanno bordi lisci e mancano di ancoraggio o “piedi” delle loro controparti serif. I caratteri sans serif, quindi, conferiscono alle marche un aspetto più elegante e moderno.

La tipografia dello script emula la calligrafia in corsivo (così tanto per tutte quelle lezioni in corsivo nella scuola elementare!).Questi tipi di carattere (come Allura o Pacifico) possono essere un ottimo modo per aggiungere un tocco lussuoso o femminile al tuo marchio.

I caratteri di visualizzazione sono un po ‘in un campionato a parte. Ogni carattere di visualizzazione, infatti, ha un elemento specializzato, che si tratti di una forma insolita per le lettere, i contorni, l’ombreggiatura o un bordo più artistico / disegnato a mano (si pensi al tipo di fulmine di Metallica). Vuoi fare una dichiarazione audace e creare un’identità di marca che le persone non dimenticheranno presto? Un font di visualizzazione è sicuramente un ottimo modo per farlo.

La tipografia che sceglierai dirà molto del tuo marchio, quindi scegli saggiamente .

Palette dei colori

Il prossimo è il colore . Le persone – inclusi i potenziali clienti – hanno legami psicologici con colori diversi; pertanto l’uso strategico dei colori nella tavolozza dei colori del tuo marchio può avere un impatto significativo sul modo in cui il tuo marchio viene percepito dal tuo pubblico.

Ecco quindi, cosa possono fare i colori dell’arcobaleno (più alcuni extra) per aiutare il tuo personal brand:

Colori dell’arcobaleno

Rosso 

Il rosso è il colore della passione e dell’eccitazione. È pertanto, la scelta perfetta se la tua identità di marca è forte, giovane ed eccitante.

Arancione

L’arancione, invece è un altro colore ad alta energia ed è fantastico se vuoi apparire amichevole e giocoso. È usato meno frequentemente del rosso, quindi ti farà anche risaltare.

Giallo 

il giallo, invece, il colore del sole, è tutto basato sulla felicità. L’atmosfera allegra lo rende, infatti, una buona scelta se vuoi sentirti divertente, accessibile e conveniente.

Verde 

un colore incredibilmente versatile, il verde può essere utilizzato praticamente per qualsiasi marca. Culturalmente, però, quando le persone vedono il verde, pensano due cose: il denaro o la natura. Se il tuo marchio è legato a una di queste cose, il verde è una scelta particolarmente buona.

Blu 

il colore più universalmente attraente nello spettro, il blu può aiutare il tuo marchio ad apparire più stabile e affidabile, quindi se stai cercando di fare appello a un vasto gruppo demografico e convincerli a fidarti di te nel processo, vai con il blu.

Viola 

Il viola è il colore della regalità, quindi se stai cercando un tocco lussuoso nel tuo marchio, questa è una scommessa sicura.

Rosa 

Giusto o sbagliato, il rosa è culturalmente legato alla femminilità, quindi se il tuo marchio è rivolto alle donne, il rosa dovrebbe essere un contendente preciso per il colore del tuo marchio. È anche un ottimo colore per i marchi con un’identità morbida o lussuosa.

Marrone 

Brown è forse il colore meno utilizzato in tutto il marchio, ma potrebbe effettivamente funzionare a tuo vantaggio! Ogni volta che fai qualcosa di diverso, ti aiuta a distinguerti. Brown può anche aiutare le persone a vedere il tuo marchio come robusto o maschile.

Nero 

se vuoi essere considerato moderno o sofisticato, non c’è nulla di così classico ed efficace come il nero.

Modulo / Forma

Quando si tratta dei tuoi progetti, devi anche pensare alla forma. Questo elemento sottile ma efficace può essere utilizzato per rafforzare la reazione desiderata dai clienti: così, per esempio, un logo che è tutto cerchi e bordi morbidi ispirerà una reazione molto diversa da un logo che è nitido e quadrato.

Ecco come forme diverse possono modellare il tuo personal brand (gioco di parole):

Forme arrotondate

Come cerchi, ovali ed ellissi, sono tutto incentrato sui colori caldi e sfocati. Marchi che incorporano forme rotonde possono invece creare sentimenti di comunità, unità e amore. I bordi arrotondati possono anche essere considerati femminili.

Forme con bordi diritti 

Piazze, rettangoli e triangoli – fanno pensare alla forza e all’efficienza. Le linee prive di senso creano una sensazione di stabilità e affidabilità, ma bisogna stare attenti: se le forme non sono bilanciate con qualcosa di divertente, come i colori dinamici, possono sentirsi impersonali e non riuscire a connettersi con i clienti.

Anche le linee dritte 

Hanno le loro implicazioni: le linee verticali suggeriscono virilità e forza mentre le linee orizzontali suggeriscono tranquillità e vibrazioni morbide.

Progettare il tuo personal brand

Una volta individuati gli elementi costitutivi del tuo design, è il momento di collaborare con un designer per dare vita al tuo marchio e tradurre chi sei come un marchio in beni di design tangibili che puoi utilizzare nel tuo marketing. 

Il tuo personal brand può essere espresso in un numero qualsiasi di elementi

A seconda della natura della tua attività, una risorsa o un’altra può essere più o meno importante. 

Ad esempio, un ristorante dovrebbe mettere un sacco di pensiero nel loro menu e spazio fisico. 

Un’agenzia di marketing digitale, tuttavia, deve concentrarsi maggiormente sul proprio sito Web e sulle pagine dei social media.

Elementi comuni dell’identità del marchio includono:

Personal brand: logo

Personal brand logo
Il personal brand inizia dal logo

Il tuo logo è la pietra angolare della tua identità di marca. Quando lavori con il tuo designer, vuoi mirare al tuo logo per spuntare le seguenti caselle:

Chiaramente comunica chi sei e cosa apprezzi come marchio;

È visivamente accattivante: se è semplice, pulito e privo di ingombri fa molta strada;

È classico, non di tendenza: l’ultima cosa che vuoi è che il tuo logo non vada di moda in 6 mesi;

Gioca con gli standard del tuo settore e se ti allontani, fallo deliberatamente;

Fa un’impressione duratura sul tuo pubblico.

Inoltre, assicurati che il tuo partner di progettazione fornisca il tuo logo in più formati (ad esempio una versione in bianco e nero o più dimensioni) per assicurarti di avere sempre il logo di cui hai bisogno e che ognuno sia in linea con la tua identità di marca.

Personal brand: sito web

Il tuo sito web è inoltre, uno degli aspetti più rappresentativi del tuo brand. Soprattutto se gestisci un’attività online o un prodotto digitale, i tuoi clienti controlleranno accuratamente il tuo sito web prima di decidere di fare affari con te. Il tuo sito web è il luogo in cui l’identità del tuo marchio dovrebbe entrare in piena forza.

Personal brand: confezione del prodotto

Se il tuo prodotto è fisico, la confezione del prodotto è la chiave per attirare i clienti giusti.

Sia che tu stia pensando alla bottiglia di una bevanda fredda, o alla posta che invierai ai tuoi clienti che hanno acquistato vestiti dalla tua attività di e-commerce, non sottovalutare il valore di un buon design nel migliorare l’esperienza – e guidando entrambi fedeltà e acquisti ripetuti. 

Il packaging è un’incredibile opportunità per far risplendere il tuo design.

Biglietti da visita

biglietti da visita
Biglietti da visita in cui sia visibile il tuo logo

Se stai facendo qualsiasi tipo di sviluppo del business (e chi non lo è), ti consigliamo di fare scorta di biglietti da visita. 

Una carta ben progettata offre la possibilità di rafforzare un’opinione positiva di te stesso agli occhi dei potenziali clienti o clienti. 

Quando si tratta di design di biglietti da visita, è semplice: il logo aziendale su un lato della carta e i dettagli personali chiave sull’altro lato dovrebbero essere sufficienti.

Progettazione di email

L’email è un ottimo modo per coinvolgere i tuoi clienti e guidare il business. Ma la maggior parte delle persone si trova in sovraccarico della posta in arrivo, quindi se vuoi far crescere la tua attività via email, hai bisogno della giusta strategia di progettazione per distinguerti dalla confusione. 

Pensa allo scopo dell’e-mail. Stai cercando di stabilire una connessione personale? Quindi mantienilo breve, dolce e semplice. 

Stai cercando di educare? Quindi formattalo bene in modo che sia facilmente leggibile e scansionabile e aggiungi alcune immagini per farlo scoppiare. 

Stai cercando di dire ai tuoi clienti di una nuova linea di abbigliamento che hai lanciato? Fai in modo che alcune immagini di prodotto sbalorditive siano al centro dell’attenzione.

Crea una guida allo stile del marchio

Una volta che hai le tue risorse di progettazione, devi assicurarti che vengano utilizzate nel modo giusto, motivo per cui vorresti sicuramente creare una guida allo stile del marchio . 

Questo documento, che delinea le tue risorse di progettazione, quando e come usarle, così come ogni progetto di design e dotazioni per il tuo brand, garantirà che qualsiasi design futuro sia in linea con il tuo personal brand e generi la giusta percezione con il tuo pubblico.

In poche parole … 

Il tuo personal branding è ciò che ti distingue dal mare infinito della concorrenza e mostra, pertanto, ai tuoi clienti chi sei e cosa possono aspettarsi lavorando con te. 

E se vuoi che il tuo marchio sia percepito in una luce positiva, è fondamentale che chiodi la tua identità di marca e crei disegni che ritraggano con precisione chi sei per i tuoi clienti. 

E ora che sai come inchiodare quell’identità, quindi, è ora di iniziare a progettare.

Se ti è piaciuto questo articolo, lascia un commento e condividilo sui tuoi profili social

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *